fbpx
Piadina morbidissima cheto con fibre

Piadina morbidissima cheto con fibre

Piadine con farina di fibra di bamboo: leggere, gustose e facili da fare

Questa ricetta è perfetta per chi cerca un’alternativa alle classiche piadine di farina di grano, più leggera e digeribile. La fibra di bamboo è un ingrediente ricco di fibre e proteine, che aiuta a mantenere il senso di sazietà e a regolarizzare l’attività intestinale. I semi di lino e lo psillio sono altri due ingredienti ricchi di fibre che apportano benefici alla salute.

kebap keto

Piadina chetogenica bambu

Ingredienti:

  • 200 g di farina di fibra di bamboo
  • 200 g di farina di semi di lino dorati
  • 50 g di farina di psillio
  • 30 g di aceto di mele
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 1 bustina di lievito secco
  • 600 ml di acqua calda
  • 1 cucchiaino di sale

Preparazione:

  1. In una ciotola capiente, mescolate le farine di fibra di bamboo, semi di lino e psillio, il lievito e il sale.
  2. Aggiungete l’aceto di mele e l’olio d’oliva, mescolando bene con un cucchiaio di legno.
  3. Versate gradualmente l’acqua calda, mescolando continuamente fino a ottenere un impasto omogeneo e compatto. L’impasto potrebbe risultare un po’ appiccicoso, è normale.
  4. Coprite la ciotola con un canovaccio umido e lasciate lievitare a temperatura ambiente per circa 1 ora, o fino al raddoppio del suo volume.
  5. Trascorso il tempo di riposo, dividete l’impasto in 6-8 palline di circa 80-90 g ciascuna.
  6. Preriscaldate una padella antiaderente a fuoco medio-alto.
  7. Su un piano di lavoro leggermente infarinato, stendete ogni pallina di impasto con un mattarello fino a ottenere una piadina sottile di circa 20 cm di diametro.
  8. Cuocete la piadina nella padella calda per circa 1-2 minuti per lato, o fino a doratura.
  9. Man mano che le piadine sono pronte, mettetele in un canovaccio per mantenerle calde.
  10. Servite le piadine farcite con i vostri ingredienti preferiti, come salumi, formaggi, verdure, salse, ecc.

Consigli:

  • Se l’impasto risulta troppo morbido, potete aggiungere un cucchiaio di farina di psillio o di fibra di bamboo.
  • Se l’impasto risulta troppo duro, potete aggiungere un cucchiaio di acqua calda.
  • Potete cuocere le piadine anche in forno preriscaldato a 200°C per circa 10 minuti, o fino a doratura.
  • Le piadine si conservano in frigorifero per 2-3 giorni, oppure possono essere congelate.

Varianti:

  • Potete sostituire la farina di semi di lino dorati con farina di mandorle o di cocco.
  • Potete aromatizzare l’impasto con erbe aromatiche, come origano, basilico o rosmarino.
  • Potete aggiungere all’impasto delle verdure grattugiate, come zucchine o carote.

Panini chetogenici con mandorle, semi di girasole e psillo

Panini chetogenici con mandorle, semi di girasole e psillo

Pane soffice e gustoso alle mandorle: con psillo e semi di girasole!

Con questa ricetta semplice e veloce potrete preparare un pane delizioso che piacerà a tutti!

Questa ricetta è davvero fantastica! Il pane alle mandorle è soffice, gustoso e perfetto per accompagnare qualsiasi pasto. È un’ottima alternativa al pane tradizionale per chi segue un regime alimentare senza glutine o per chi vuole semplicemente provare qualcosa di diverso. La farina keto conferisce al pane un sapore leggermente nocciolosa e una consistenza umida e morbida.

Ingredienti:

150 g di farina di mandorle

220 g di acqua calda

100 g di albumi (circa 3 albumi)

40 g di psillio

10 g di lievito istantaneo per salati

1 cucchiaino di aceto di mele

semi di girasole a piacere

Sale q.b.

Preparazione:

In una ciotola capiente, mescolate gli ingredienti secchi: farina di mandorle, psillio, lievito istantaneo e sale.

Aggiungete gli ingredienti liquidi: unite gli albumi, l’aceto di mele e l’acqua calda. Mescolate bene con una frusta a mano o con un cucchiaio di legno fino a ottenere un impasto omogeneo e senza grumi.

Lasciate riposare l’impasto per 10 minuti: coprite la ciotola con un canovaccio umido e lasciate riposare a temperatura ambiente. Questo passaggio permetterà al psillio di assorbire i liquidi e di rendere l’impasto più elastico.

Formate i panini: dividete l’impasto in 4-5 porzioni uguali (circa 70 g ciascuna) e formate dei panini rotondi con le mani. Potete anche utilizzare degli stampi per muffin per ottenere dei panini più compatti.

Cuocete in forno: preriscaldate il forno a 180°C. Disponete i panini su una teglia rivestita di carta da forno e cuocete per circa 45 minuti, o fino a doratura.

Opzione 2: 40 g di farina di mandorle, 40 g di fibra di avena e a 20 g di psillio, 40g di lino macinato.

Opzione 3: aggiungere all’impasto 50 g di Parmigiano grattugiato

Panini chetogenici

pane ai semi senza glutine e chetogenico

Sfornate e lasciate raffreddare: una volta dorati, sfornate i panini e lasciateli raffreddare su una gratella prima di servirli.

Consigli:

  • Se l’impasto risulta troppo morbido, potete aggiungere un cucchiaio di farina di mandorle o di psillio.
  • Se l’impasto risulta troppo duro, potete aggiungere un cucchiaio di acqua calda.
  • Potete spennellare i panini con un po’ di latte vegetale (come latte di mandorle o di riso) prima di infornarli per ottenere una superficie più dorata.
  • I panini alle mandorle si conservano in un sacchetto di carta per 2-3 giorni.

Varianti:

  • Potete aggiungere all’impasto delle spezie a vostro gusto, come origano, basilico o rosmarino.
  • Potete sostituire la farina di mandorle con farina di cocco o con un mix di farine senza glutine.
  • Potete farcire i panini con i vostri ingredienti preferiti, come salumi, formaggi, verdure, ecc.

MINI TARTELLETTA DI PASTA FROLLA CHETOGENICA

MINI TARTELLETTA DI PASTA FROLLA CHETOGENICA

Ho utilizzato l’impasto della mia crostata sbriciolosa per creare tanti mega biscottoni da montare come una torretta e farcire a piacere.

Ecco la ricetta per l’impasto

un tuorlo

un uovo

60 g di eritritolo

65 g di burro

3 grammi di lievito

40 g di farina di mandorle

100 grammi di fibra d’avena oppure al posto della fibra di avena 85 di cuticule di psyllo

40 g di farina di nocciole o noci

 

Ponete le uova nella ciotola del mixer.

Montate le  uova con l’eritritolo, aggiungete gli albumi ed il burro, lavorate molto bene.

Aggiungete le farine con il lievito e continuate a lavorare.

Create una palla che faarete riposare in frigorifero.

Stendete la base tra due fogli di carta da forno.

Coppate a dischetti e cuocete in forno 10/15 minuti a 180 gradi.

Farcite con panna montata o yogurt greco  e crema di lamponi keto

 

mini tartelletta di pasta frolla chetogenica